Profumi, tutto quello che c’è da sapere per scegliere il più adatto a noi, alla nostra personalità e al nostro vissuto.

Foto di monicore da Pixabay 

Il profumo è una miscela a base di alcool o sostanze oleose e sostanze odorose che si utilizza per dare un odore gradevole alla persona o all’ambiente. In realtà il profumo è molto di più, è ricordo, emozione, esperienza, è viaggio e sensazioni.

Da sempre sono appassionata di profumi e negli anni mi sono documentata per saperne di più sul meraviglioso mondo delle fragranze. Non vi parlerò di profumi di nicchia, quello è un campo che ancora non ho scoperto bene, ma voglio condividere con voi quello che so sulle caratteristiche dei profumi, le nozioni che nel tempo mi hanno aiutato per scegliere il profumo più adatto a me, al mio carattere e al mio vissuto.

Eau de cologne, Eau de toilette, Eau de parfum e Parfum

I profumi si dividono in 4 tipologie che si differenziano in base alla concentrazione in alcool della formula e in base alla scelta delle materie prime.

Eau de cologne: è un profumo leggero che può essere utilizzato come frizioni sul tutto il corpo per la bassa concentrazione in alcool, intorno al 5% e quindi la minima quantità di profumo.

Eau de toilette: ha una concentrazione del 8% – 12%, un maggiore quantitativo di alcool e si dà più importanza alle note di testa.

Eau de parfum: ha una concentrazione di profumo in alcool che va dal 12% al 18% e si dà più importanza alle note di cuore.

Parfum o Estratto: ha una forte concentrazione di profumo in alcool, dal 20% al 40%, e si dà più importanza alle note di fondo.

Foto di mohamed Hassan da Pixabay

La Piramide olfattiva

La Piramide Olfattiva è composta da tre livelli che ci indicano la percezione che abbiamo nella sequenza temporale della fragranza dal momento che viene applicata sulla pelle e nel passare delle ore.

NOTE DI TESTA

NOTE DI CUORE

NOTE DI FONDO

Il profumo è composto da più note profumate miscelate tra loro, che vengono percepite in maniera differente al momento dell’applicazione sulla pelle e nel passare delle ore. Le Note di Testa sono in cima alla piramide, le Note di Cuore al centro e le Note di Fondo alla base, questo secondo il loro grado di volatilità. In alto abbiamo le note più volatili e in basso quelle più persistenti.

Note di Testa: sono quelle che avvertiamo per prime quando ci spruzziamo il profumo sulla pelle, sono le più volatili che svaniscono nel giro di pochi minuti. Le famiglie olfattive delle note di testa sono quelle agrumate e quelle marine.

Note di cuore: sono quelle che avvertiamo dopo alcuni minuti dall’applicazione, sono l’anima della fragranza, esse vengono percepite per ore dopo la nebulizzazione. Le sue famiglie olfattive sono quelle fiorite e quelle fruttate.

Note di fondo: sono quelle più persistenti, che durano nel tempo per diverse ore. Le famiglie olfattive delle note di cuore sono quelle speziate, legnose, orientali, cipriate.

Foto di Monfocus da Pixabay

Le Famiglie Olfattive

Le famiglie olfattive sono una classificazione di composizioni profumate, esse sono 7.

Esperidata o Agrumata: è una composizione ricca di agrumi, dal sentore fresco. Limone, arancia, mandarino, bergamotto, neroli, pompelmo. È una famiglia olfattiva femminile e maschile.

Aromatica: è composta da piante aromatiche, ha un carattere fresco e vivace, evoca emozioni allegre. Basilico, rosmarino, menta, anice, tè. È una famiglia olfattiva maschile.

Fiorita: è caratterizzata dalla scelta fiori è può avere note di diversa intensità. Evoca emozioni tenere. Rosa mughetto, gelsomino, giaggiolo. È una famiglia olfattiva femminile.

Chypre – Cipriata: è una composizione sofisticata, un bouquet ricercato che evoca emozioni sottili legnose, muschiate e floreali. Rosa, gelsomino, bergamotto, patchouli, muschio di quercia. È una famiglia olfattiva femminile e maschile.

Fougère: il termine francese significa felce, ma non ha nulla a che fare con la pianta, è una composizione strutturata dove troviamo note floreali, agrumate unite a sfumature di vetiver Fava tonka, muschio di quercia, cumarina. È una famiglia olfattiva maschile.

Orientale: è una composizione sensuale, avvolgente, lussuriosa, ha note corpose di tabacco, ambra, vaniglia, fiori d’arancio. È una famiglia olfattiva femminile e maschile.

Legnosa: una composizione dove possiamo trovare legni morbidi come il sandalo, legni ambrati e legni secchi come il cedro e il vetiver, a volte accompagnati anche da legni esotici. Dona colore e carattere alla fragranza Cedro, palissandro, quercia, sandalo. È una famiglia olfattiva femminile e maschile.

Foto di djedi da Pixabay 

Le Sfaccettature Olfattive

Ogni fragranza è caratterizzata da delle sfaccettature olfattive. Con sfaccettature olfattive si intendono le classi o i gruppi alle quali appartengono le materie prime, naturali o sintetiche impiegate per realizzare il profumo, esse sono 18.

Esperidata o Agrumata: è una sfaccettatura fresca, allegra e frizzante, viene utilizzata spesso per le acque di colonia. I componenti utilizzati sono gli oli essenziali ricavati dalle bucce degli agrumi. Fa parte delle note di testa della piramide olfattiva.

Nuova freschezza: è costituita dalla miscela di un accordo esperidato e una molecola fresca. Evoca sensazioni di freschezza, grinta, forza e vivacità. Fa parte delle note di testa della piramide olfattiva.

Aromatica: vengono utilizzati aromi freschi che spesso troviamo negli eau de toilette più maschili. Evoca sensazioni di freschetta, energia, tonicità e pulizia. Fa parte delle note di testa della piramide olfattiva.

Verde: qui troviamo tutte le varie sfumature del colore verde, dalle foglie all’erba. Vengono impiegati componenti naturali e molecole sintetiche. Evoca sensazioni di rugiada del mattino, spontaneità e natura. Fa parte delle note di cuore della piramide olfattiva.

Aldeidata: composta da sole molecole sintetiche spesso abbinata a note fiorite, evoca sensazioni brillantezza, ampiezza e slancio. Fa parte delle note di cuore della piramide olfattiva.

Fiorita: vengono impiegati prodotti naturali, i fiori e molecole sintetiche. Evoca gioia, tenerezza, delicatezza, ricchezza, seduzione e intensità in base al fiore scelto. Fa parte delle note di cuore della piramide olfattiva.

Fruttata: esistono pochissime materie prime fruttate, come per esempio l’osmanto, i germogli di ribes, perché non sempre è possibile estrarre il principio olfattivo da un frutto, per questo si ricorre a delle materie prime semi naturali, un mix di naturale e sintetico. Evoca sensazioni solari, deliziose, soleggiate, succose e vellutate. Fa parte delle note di cuore della piramide olfattiva.

Marina o Acquatica: composta da molecole sintetiche, evoca libertà, trasparenza, spazio, ricordi di vacanze. Fa parte delle note di cuore della piramide olfattiva.

Speziata: possiamo trovare molecole sintetiche e componenti naturali, zenzero, coriandolo, cumino, cannella, cardamomo. Evoca profondità, intensità, piccantezza, è una sfaccettatura dalla forte personalità. Fa parte delle note di fondo della piramide olfattiva.

Legnosa: può essere composta da materie prime naturali e di sintesi. È una sfaccettatura che evoca equilibrio, sicurezza, calore. Fa parte delle note di fondo della piramide olfattiva.

Fougère: qui troviamo lavanda, vetiver, cumarina, muschio di quercia, geranio. Evoca sicurezza, note maschili e raffinatezza. Fa parte delle note di fondo della piramide olfattiva.

Cipriata: protagonista principale di questa sfaccettatura è l’iris, ma a volte vengono impiegate anche molecole sintetiche. Evoca sensazioni preziose, intime, setose. Fa parte delle note di fondo della piramide olfattiva.

Orientale: note vanigliate con quelle speziate e del patchouli. Evoca sensazioni di calore, superbia, sensualità. Fa parte delle note di fondo della piramide olfattiva.

Ambrata: è una sfaccettatura avvolgente e balsamica, benzoino, tolù, incenso, mirra, copahu. Fa parte delle note di fondo della piramide olfattiva.

Goumand: vengono impiegati componenti naturali e molecole sintetiche. Nocciola, liquirizia, latte caldo, cioccolato, caramello, caffè. Evoca sensazioni di ottimismo, sapore, maliziosità e ottimismo. Fa parte delle note di fondo della piramide olfattiva.

Chypre: componenti naturali e molecole di sintesi. Bergamotto, rosa, patchouli, labdano, muschio di quercia, gelsomino. Evoca eleganza, raffinatezza, sensazioni senza tempo e ricercate.

Cuoio: troviamo accordi di molecole sintetiche di betulla e cisto. Evoca sensazioni esplosive ed uniche. Fa parte delle note di fondo della piramide olfattiva.

Muschiata: composta da molecole sintetiche di muschio in grani. Evoca sensazioni di calore, purezza, comfort e rotondità. Fa parte delle note di fondo della piramide olfattiva.

Ogni profumo per la scelta della sua famiglia olfattiva e delle sue sfaccettature olfattive ci evoca una sensazione che ci porta a preferire una fragranza invece che un’altra. Si sono del parere che il profumo sia qualcosa di personale che va scelto in base alla sensazione che ci evoca.

Tornerò a parlavi di profumi.

  • Mi trovate anche su instagram dove tutti i giorni parlo di cosmetici e un po’ vi porto nella mia quotidianità.
  • QUI trovate la pagina con alcuni CODICI SCONTI a noi riservati su vari shop di cosmetica e non.

A presto!

Serena

2 thoughts

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...